CHIESA

 
La pace ed il silenzio
per raccogliere i pensieri.
Echi al profumo d’incenso.
Frammenti passeggeri.

Cigola il portone
come sempre in queste case.
Cigola l’ottone di maniglie
ad ogni frase.

Passi che si perdono.
Dai vetri colorati
s’immaginano eventi
di epicentri già passati.

E lui mi guarda sempre.
Lui può ancora perdonare
le cose anche da niente,
che da me non posso fare.

E lui sa che domani
ritornerò qui dentro
ad unire queste mani
forti come quest’incenso.

 
agostino guarino ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...