M’INNAMORO LO STESSO


Lanciano catene di stelle
questi colori celesti nel verde,
cambiano gli umori del tempo,
cadono sui cambi di vento.

Apro il mio quaderno d’argento
e leggo tutto quello che ho dentro.
Viaggio tra le pagine ardenti,
nel profondo segreto dei sensi.

Anche se non ci sei tu
m’innamoro lo stesso,
di odori sudati,
di pesche e di corse su mari salati.

Anche se non ci sei tu
m’innamoro lo stesso,
di ruvide mani
che vedo distese sui mondi lontani.

Com’è diverso il mio posto qui dentro.
Qui, dentro di te.

Sfoglio le pagine al sole
che, girando, ne cambia il colore,
e lascio cadere i pensieri
sui fili intrecciati di ieri.

Anche se non ci sei tu,
m’innamoro lo stesso
di giornate di sole
e di autunni e parole dal senso diverso.

Anche se non ci sei tu,
m’innamoro lo stesso
di bambini e di suole
che corrono sole, qui, nell’universo.

Com’è diverso il mio posto nel tempo!
Qui dentro di me.


agostino guarino ©

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...