NATURALE ETERNO AMORE


Ordine e pulizia
tra le foglie di un giardino.

Rami secchi messi via
da parte, per l’inverno
o per aver pulito un piccolo rio vicino.

Cuore tranquillo sull’erba che cresce:
riproduzione della specie,
tra i sorrisi d’acacie e gemme
in fiore d’aprile.
Forte profumo all’imbrunire.

Tu mi corri incontro
e mi sorprende il tuo corpo al vento,
la tua voglia di me,
di un po’ del mio calore.

Quasi non bastasse
il naturale eterno amore.

E mi sorprende tutto quello che dà
e tutto quello che prende
anche solo un momento, in tanto tempo,
tra i colori dell’estate
o le bianche nevicate,
tra le feste di settembre
o le rondini tornate.

E mi sorprende la tua voglia di me,
di un po’ del mio calore.
Quasi non bastasse
il naturale eterno amore.

a mia nipote


agostino guarino ©

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...