NELL’OMBRA


Mi giro e mi rigiro
tra sogni senza voglia.
Qualcosa di passaggio
disturba le mie ciglia.

Nell’ombra della stanza,
che respira insieme a me,
soltanto qualche raggio
di una luna ormai già alta
s’infila fra il candore delle tende.

Motori che rovinano
la quiete della notte,
guaiti di una cagna
smarrita sulla strada,
s’infilano sospetti dentro me.

Nell’ombra della stanza
qualcosa prende forma:

lo scricchiolio di un tavolo,
due volti insanguinati
e voci che mi affliggono,
un quadro appeso al muro,

qualcosa sul soffitto,
la voce di mio padre,
la luce che si accende,
un trillo del telefono.

Nessuno che risponde.
Paura che mi assale,
sudore che mi bagna,
tristezza che mi stringe…

Pensieri senza senso
nell’ombra della notte.

Si è persa, per un brivido,
la vita intorno a me,
ma presto sarà limpido
con l’alba che ora arriverà.


agostino guarino ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...