PIOVE ROSSO


Fuori piove rosso,
in questi viottoli dal profumo di erbe.
Cammino come posso,
con te tra i piedi, in circostanze acerbe.

Entriamo in un emporio.
Un’atmosfera vellutata di retrò.
La donna bionda col suo repertorio
ci fa sedere e si racconta un po’.

Cominciano ad uscire qua e là
folletti, cantastorie e poca gloria,
passati tra le mille verità
di chi trasforma la leggenda in storia.

Negli occhi la saggezza dell’età,
nei nodi dei capelli lo sgomento
e nei momenti di silenzio
un bicchiere sopra il mento.

Luci quasi spente in questo ampio maniero
vivo di presenze assenti alla realtà,
come avesse dato già dimora a un condottiero,
con quel sapore d’inquisizione e nobiltà.

Comincio ad ambientarmi e sento che
non sono le presenze a infastidire me,
piuttosto un uomo, che da poco è qui con te
e vuole a tutti i costi maltrattare i miei discorsi
per lambire qualche angolo di te,

luccicante come le tue autoreggenti
e navigato come i tuoi ammiccamenti,
quasi sempre privi di sicuri fondamenti
e indomabili commenti,
davvero irresistibili, persino per gli assenti.

La pioggia sulle scarpe scivola,
così la mia decenza stridula
e mi riavvio tra le pozzanghere di rosso
ad evitare inconvenienze come posso,
abbottonandomi per bene fino al collo
questi frammenti indefinibili, al tracollo.


agostino guarino ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...