STRATO DI MIELE


Sto per andare a dormire
e sono preso dal computer
che ritrasmette fobie.

Cambio versi e conto su di te
che mi aspetti sotto uno strato di miele
Ma che cos’è?

Le luci mi fischiano dentro
e non riesco a capire granché
di questo momento,
di questo momentaneo stordimento.

Non riesco a capire cos’è.
Non riesco a connettere.

Cambio anche la musica
cambio il tempo che non c’è.

Ecco.
Il tempo che non c’è.

Forse è quello che…
che mi trascino dentro,
che non riesco a prendere,
che mi scombina il centro,
che non riesco a fremere.

Cambio versi e conto su di te
che mi aspetti sotto uno strato di miele
Ma che cos’è?

Le voci mi fischiano dentro
e non riesco a capire granché
di questo momento,
di questo temporaneo stordimento.

Non riesco a capire cos’è.
Non riesco a connettere.

Non riesco a combattere.


agostino guarino ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...