TU PUOI CAPIRMI


Tu puoi capirmi perché, amandomi,
non puoi sentire frasi scandali.
Tu puoi sapere cosa intendo:
se proseguo oppure scendo.

Puoi cambiare il mio stato,
rigenerare il mio umore;
da un piatto troppo salato
farne uscire un buon sapore.

Non parlo di cucina,
ma di buona dottrina.
Non parlo di cucina,
ma di una testa vicina.

Tu puoi capirmi perché, amandomi,
non devi chiedere o giocare coi coriandoli.
Tu puoi sapere cosa cerco,
se sono sincero oppure incerto.

Puoi cambiare il mio aspetto
o rigirare il mio nome,
che sia sbagliato o corretto,
non t’importa come.

Non parlo di scrittura,
ma di normale misura.
Non parlo di cucina,
ma di una voce vicina.


agostino guarino ©

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...