DI ME E DI TE


Di me e di te.

Di notte in un caffè.
Della mia storia infinita.
Della tua inconcepibile partita.

Qui, davanti a due bicchieri,
se per noi è ancora ieri,
per qualcuno è già mattina.
Lieve brezza pensilina.

Intorno c’è
qualcuno che non è
della nostra pazienza,
che sorseggia l’invadenza.
Dietro al fumo della cera
giochi contro la paura
con le dita in mezzo al fuoco.

Dimmi se la vita è un gioco…

E giù
ancora una goccia e butti giù
e ci ridiamo sempre su,
tra le caviglie troppo grosse
o quelle tue guance troppo rosse
per appiccicarci un bacio
-dir di tutto, ma su questo taccio-,

tra quelle giovani già cotte
dalle pastiglie della notte
o finti maschi messi al muro
da qualche luna nel cielo scuro.


agostino guarino ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...