GIACCA DI PLASTICA


Una mano,
poi un braccio
e su, le spalle;

l’altro braccio,
su il colletto.
Sei già sotto a un’altra pelle.

Dentro
la tua giacca di plastica
diventi più elastica,
più versatile al prossimo,
cambi voce, anche spasimo,
cambi aspetto e incantesimo.

Fai ballare la gente,
fai ballare la mente,
e, allo stato apparente,
puoi sentirti potente,
ma sei meno di niente.

Una mano,
poi un braccio
e su, le spalle,

un finto abbraccio,
strizzo d’occhio…
Sei già dentro a un’altra pelle.

Pelle finta, che non regge
né alle voglie né alle balle
né a nessuna finta legge.

Cerchi uno specchio
per vedere l’effetto
ma si scopre il coperchio
e ti trovi in difetto.

Coi capelli di lacca,
cos’andavi cercando?
Cuore di mezza tacca!


agostino guarino ©

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...