NOTTE QUOTIDIANA


Notte quotidiana
di sedotte sensazioni,
di distanti, irreversibili
e sconosciute destinazioni.

Notte di buriana,
di malora e di rovine,
di parole disturbate
da altre chiacchiere meschine.

Notte genuina,
di tentacoli e mistero,
assetata di silenzio
e di un colore meno nero.

Notte che stanotte
non ho ancora preso sonno,
appoggiato a un libro aperto,
ad una bocca e nulla intorno.

Notte che nasconde
un desiderio sottomesso,
che decide di parlare
senza chiedere il permesso.

Notte un po’ invadente,
il che non è cosa nuova.
Quando prende il sopravvento,
ti sa mettere alla prova.

Notte (quando passi
sarà sempre troppo tardi!),
tra piumini e materassi
non ha mai troppi riguardi.

Notte e qualche nuvola
che si alza da lontano,
si commuove nel vedermi
e si distende sul divano;

si avvicina e dolcemente
mi propone compagnia
e senza avere una risposta
mi oltrepassa e vola via.

Notte di mattina
che sorprende ad occhi aperti,
di sbadigli un po’ appannati
e di miracoli deserti,

tra i pensieri di chi esce
quando fuori è ancora presto
e di colpo si assopisce
col rumore tutto il resto.

Si allontanano in un attimo,
le insidie delicate;
si dissolvono in un pattino,
in un po’ di caffèlatte,

con quel po’ di amaro e dolce
che la vita ci regala.
La speranza, forse atroce
è la conquista che ci appaga.


agostino guarino ©

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...