DISTESI SU UNA PIETRA


Distesi su una pietra,
leggeri, un po’ sospesi,
riflessi sopra il mare,
lì, fermi ad ascoltare.

Soltanto un aquilone
si affaccia per guardare.
Adesso gira il vento:
s’infrange un po’ il silenzio.

Contare e poi contare,
seguire l’infinito,
fermarsi ad aspettare
qualsiasi altro segnale
che smuova il tuo vestito.

All’improvviso, il sole
nasconde le sue chiome
e il tuo sorriso sviene
sul mio che lo trattiene.

Capisci, dolce amore?
il senso, l’emozione,
che arriva sulle onde
e muore all’orizzonte!

Contare e poi contare,
seguire l’infinito,
fermarsi ad aspettare
qualsiasi altro segnale
che smuova il tuo vestito.

All’improvviso il sole
nasconde le sue chiome
e il tuo sorriso sviene
sul mio che lo trattiene.

Adesso qui, sospesi,
possiamo alzare il vento
e volare in una vita
…o in un momento.


agostino guarino ©

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...