SENZA IDEE


Senza idee,
quasi senza fiato,
come un podista ormai scoppiato
o come un cavallo su un pezzo di prato
poco più grande di un metro quadrato.

Senza progetti, o meglio,
molti sogni chiusi nei cassetti.
Tutte illusioni falcidiate da troppi paletti;
strade occluse,
aperte soltanto a note sfuse,
senza armonia, senza poesia,
senza un briciolo di malinconia.

Paletti conficcati al cuore
che non ha più sangue da dare,
che non può più “rifare”
davanti al cielo implacabile,
col suo domani sempre presente,
senza nemmeno un’ora di tregua,

con una forza troppo apparente
e anche troppo spesso ambigua,
si aprono soltanto strade lontane,
strade distrutte dagli uragani peccatori,
praticabili solo da illusi sognatori.

Strade mai cercate,
mai volute, involute,
costrizioni paraboliche
che come un alveo guidano a corsi obbligati
e non per forza amati;
che non possono essere variati.

Le parole “novità”, “cambiamento”, “modifica”,
esistono in un vocabolario che non quantifica
un’epoca, un tempo, un attimo,
ma folle desiderio di indulgenza
per questo ammasso di idee
e della loro totale assenza.


agostino guarino ©

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...